Quanto è stato accurato l'episodio 1 di Troy: Fall of a City rispetto ai miti originali?

Quanto è stato accurato l'episodio 1 di Troy: Fall of a City rispetto ai miti originali?

Che Film Vedere?
 




Il primo episodio del nuovo epico Troy: Fall of a City di BBC/Netflix, Troy: Fall of a City è andato in onda su BBC1 sabato sera, e tra tutto il parto piuttosto grafico, divinità in guerra e scene d'amore bollenti potresti esserti trovato a chiederti: quanto di questo veniva dai miti greci, e quanto si inventavano?



Bene, senza rivelare troppo e rovinare gli episodi futuri (lo so, questi spoiler sono letteralmente più vecchi di Gesù, ma non tutti conoscono le storie e la BBC vuole che i nuovi arrivati ​​seguano i colpi di scena), ci sono alcuni cambiamenti significativi nel questa rivisitazione della storia, come descritto di seguito.

  • Incontra il cast di Troy: Fall of a City
  • Troy: Fall of a City – dov'era l'antica città di Troia?
  • Troy: Anteprima della caduta di una città: è un successo o un mito?

Naturalmente, questo è davvero normale. Queste storie sono state raccontate e raccontate da diversi scrittori e oratori più e più volte nel corso dei millenni, e anche il più famoso degli adattamenti - L'Iliade di Omero - racconta solo gli eventi di pochi giorni verso la fine della guerra.

Quindi, ecco come la BBC e Netflix stanno partecipando a questa antica tradizione narrativa, aggiungendo il proprio tocco ai racconti. Iniziare con…




Paride è stato allevato come un pastore?

Sì, come nella serie, il nostro eroe Paris (Louis Hunter) è stato allevato dal suo diritto di nascita reale da Agelaus e ignaro della sua vera identità, anche se in seguito ha scoperto di essere il figlio del re Priamo (David Threlfall) e della regina Ecuba (Frances O'Connor) di Troia.

Un dettaglio che sembra essere stato tralasciato, tuttavia, è che durante questo periodo Paride aveva già sposato qualcun altro: una ninfa di nome Enone, che aveva praticamente immaginato per andare a inseguire Helen. Che cadavere.


È stato davvero rubato dai lupi da bambino?

Bene, come suggerisce il primo episodio, c'è un po' di più nella storia di questo – gli spettatori potrebbero aver riflettuto sul motivo per cui il re ha riconosciuto Agelaus, o su come le visioni di sventura di Cassandra si siano legate alla ricomparsa di Paris – ma per ora eviteremo di rivelare quella trama poiché la BBC desidera che i nuovi arrivati ​​ai miti non abbiano la storia rovinata per loro.



Se vuoi leggere in anticipo, beh, le informazioni sono là fuori.


Doveva davvero scegliere a quale dea regalare una mela d'oro?

Era, Afrodite e Atena si contendono la 'mela della discordia' d'oro in Troy: Fall of a City (BBC)

Sì, il cosiddetto Giudizio di Paride è nato dopo che la dea del conflitto, Eris, non è stata invitata al matrimonio di Peleo e Teti (stavano cercando di evitare il suo solito dramma, in pratica).

Per vendetta, Eris gettò alla festa la Mela d'oro della Discordia, incisa con la parola Kallisti, che significa per la più bella. Ciò sollevò una giusta discussione tra Afrodite, Atena ed Era, ognuna delle quali si riteneva la più bella e chiese a Zeus di scegliere.

Saggiamente, Zeus decise di evitare questa trappola per orsi di una domanda e invece scelse il mortale Parigi per decidere, dopo che in precedenza aveva mostrato buon senso nell'aggiudicare una gara di corrida (sì, davvero).

Come nella serie TV, Paris ha scelto Afrodite (Lex King) dopo che lei lo ha corrotto offrendogli la donna più bella del mondo - anche se in vari racconti della storia ha offerto più specificamente Helen, piuttosto che permettergli di indovinare chi sarebbe .

Nei miti originali anche le dee si spogliavano per aiutare Paride a fare la sua scelta, sia per sua richiesta che di propria volontà a seconda di ciò che si legge. Per uno spettacolo che contiene un bel po' di nudità probabilmente non necessarie, è strano che la BBC sia diventata pudica quando si trattava di seguire il mito in questo caso particolare.


Aveva due nomi?

Sì, Parigi era conosciuta sia come Parigi che come Alexander, anche se a differenza della serie TV (dove scopre che Alexander era il suo nome di nascita), nei miti Alexander era una sorta di cognome che si era guadagnato dopo aver sgominato una banda di ladri di bestiame (significa protettore degli uomini).


Cassandra era davvero sua sorella?

Aimee Ffion-Edwards nei panni di Cassandra in Troy: Fall of a City (BBC)

Sì, Cassandra di Aimee Ffion-Edwards era un'altra figlia del re Priamo e della regina Ecuba e ricevette il dono della profezia dal dio Apollo. Sfortunatamente, l'ha anche maledetta per non essere creduta, mettendola infine sotto notevole sforzo mentale.

Altre versioni dei miti vedevano la sua profezia provenire da serpenti che le leccavano le orecchie mentre dormiva.

Nei miti, però, era spesso la madre di Paris ad avere la visione del destino di Troy dopo la sua nascita, mentre la serie della BBC lo attribuisce a Cassandra.


Come ha fatto Parigi a tornare a Troia?

(BBC)

Questo punto della trama piuttosto cruciale non è sorprendentemente ampliato nelle fonti originali esistenti, sebbene ci siano suggerimenti che la riconciliazione di Parigi con la sua famiglia sia avvenuta quando ha preso parte ad alcuni dei giochi della città, come è stato raffigurato in Troy: Fall of a City.


Come ha fatto a scappare con Helen?

Louis Hunter e Bella Dayne nei panni di Paris ed Helen in Troy: Fall of a City (BBC)

È qui che la serie inizia a divergere un po' di più. Nei miti originali Paride si reca a casa di Menelao (Jonas Armstrong) con il preciso scopo di rapire Helen (Bella Dayne), con alcune interpretazioni della storia che suggeriscono che si innamora di lui e se ne va volentieri (o è stregata da Afrodite per lo stesso scopo) mentre altri si limitano ad aggredire Paris e rapirla.

perche spiderman non è su disney plus

La serie, nel frattempo, descrive Parigi mentre si dirige a Sparta per scopi diplomatici, e la sua decisione che scatena il conflitto arriva solo dopo che un'attrazione cresce tra lui ed Elena e Menelao si dirige al funerale di suo padre.

D'altra parte, alcuni resoconti (come quelli dell'oratore greco Dio Crisostomo) raccontano la storia di Paride che sconfigge gli altri pretendenti di Elena per conquistarla equamente, riportandola a Troia dopo aver ottenuto la benedizione di suo padre.


Com'era veramente Elena di Troia?

Nei miti, si crede che mentre Tindaro, re di Sparta, è riconosciuto come suo padre ufficiale, Elena, sia in realtà la figlia di Zeus, re degli dei e moglie di Tindaro, Leda. Zeus dorme con Leda mentre è sotto forma di cigno perché, beh, è ​​una specie di sua mossa. Altre versioni della storia la fanno nascere da Zeus e dalla dea Nemesi, con entrambi sotto forma di oche quando dormono insieme. Fondamentalmente, in un modo o nell'altro i greci erano abbastanza sicuri che fossero coinvolti alcuni uccelli acquatici.

Nella sua giovinezza, a un certo punto viene rapita dall'eroe-fondatore ateniese Teseo (quello del Minotauro e del Labirinto) per prenderla in moglie, ma viene salvata dalla sua famiglia.

Quando è un po' più grande, ed è tempo per lei di sposarsi, molti corteggiatori arrivano da tutto il mondo per vincere la sua mano con doni e promesse sontuosi. Tra loro c'è Ulisse (Joseph Mawle), che ha poco da offrire, ma suggerisce al padre di Helen di far giurare a tutti i corteggiatori di difendere il marito prescelto contro tutti coloro che avrebbero litigato con lui. Questo finisce per essere il motivo per cui così tante forze greche sono legate all'attacco di Menelao e Agamennone (Johnny Harris) a Troia.

Dal punto di vista della personalità, Helen è stata solitamente ritratta come passiva o un po' intrigante, quindi il ritratto più simpatico di Troy: Fall of a City è un po' un passo avanti.

Troy: Fall of a City continua su BBC1 il sabato