Coltivare la tua deliziosa maggiorana

Coltivare la tua deliziosa maggiorana

Che Film Vedere?
 
Coltivare la tua deliziosa maggiorana

La maggiorana è un'aggiunta popolare a qualsiasi orto, grazie al suo profumo dolce e all'utilità in cucina. Le farfalle e altri insetti lo adorano e il sapore leggero dell'erba lo rende un ingrediente popolare nella cucina mediterranea.

Le sue foglie ovali, grigio-verdi e i grappoli di piccoli fiori bianchi sono spesso confusi con l'origano. Mentre le due piante sembrano simili, un assaggio di maggiorana e sarai in grado di dire la differenza. La coltivazione della maggiorana è facile: una pianta sana può raggiungere fino a due piedi di altezza.





Piantare la maggiorana

La maggiorana prospera in terreni sciolti e ben drenanti, ma può sopravvivere in terreni di scarsa qualità purché non siano eccessivamente annaffiati. Se stai iniziando la tua maggiorana dai semi, seminali in casa circa quattro settimane prima dell'ultimo gelo previsto, piantandoli a 1/4 di pollice sotto il terreno. I semi di maggiorana impiegano un po' di tempo per germogliare, quindi questo ti dà un po' di vantaggio. Dopo l'ultimo gelo, è sicuro trapiantare le piantine in giardino. Se hai intenzione di cucinare con la tua maggiorana, pianta almeno tre piante.



Requisiti dimensionali per la maggiorana

Quando pianti la maggiorana all'esterno, disponi le piante in file distanti almeno 18 pollici con almeno sei pollici tra ogni pianta. Per ottenere la migliore crescita e sapore dalla tua maggiorana, potala di nuovo in tarda primavera prima che i fiori inizino a svilupparsi e di nuovo in tarda estate. Se non la tagli di tanto in tanto, la maggiorana si diffonderà e occuperà molto spazio nel tuo giardino. Puoi anche coltivare la maggiorana in un contenitore, ma assicurati che sia profondo almeno sei pollici.



Requisiti di luce solare

La maggiorana può tollerare un po' di ombra, ma questa è una pianta estiva che prospera con almeno sei ore di luce solare diretta. La pianta è originaria della regione mediterranea - clima simile alle zone 9 e 10 degli Stati Uniti con una temperatura media bassa che non scende sotto i 20 gradi F. Detto questo, questa pianta resistente prospererà nelle zone da 6 a 11. La zona 6 è un clima moderato dove le temperature possono scendere fino a -10 in inverno, mentre la zona 11 copre climi caldi come Hawaii e Porto Rico, dove le temperature invernali raramente scendono sotto i 40 gradi F.

Come puoi vedere, questa pianta è piuttosto versatile!

Requisiti di irrigazione

Dopo aver piantato o trapiantato la maggiorana, annaffiarla regolarmente. Una volta che la pianta si è insediata, riduci in modo significativo, annaffiando solo quando il terreno è completamente asciutto. La maggiorana è una pianta resistente alla siccità e può tollerare un po' di abbandono. Come con la maggior parte delle piante, l'eccessiva irrigazione è significativamente peggiore dell'immersione. Non solo può portare a problemi con la salute della pianta, ma influenza anche il sapore dell'erba.

In generale, la maggiorana è facile da curare e non richiede alcun trattamento speciale, anche se potresti volerla nutrire con fertilizzante a metà all'inizio dell'estate.



Parassiti che possono danneggiare la maggiorana

La maggiorana non ha molti problemi seri di parassiti, ma alcuni comuni parassiti del giardino a cui prestare attenzione includono afidi e acari. Un'infestazione da afidi fa ingiallire le foglie e fa crescere la muffa. Di solito sarai in grado di vedere i piccoli insetti dal corpo molle attaccati alla parte inferiore delle foglie.

Gli acari di ragno possono far diventare le foglie gialle o bronzee e apparire come minuscoli puntini che si muovono sul lato inferiore della foglia. Di solito puoi eliminare le infestazioni di afidi o acari spruzzandoli sulla pianta con acqua.

Potenziali malattie

La maggiorana è una pianta piuttosto resistente e non è affetta da molte malattie, ma ci sono alcune cose a cui prestare attenzione. La ruggine della menta può diffondersi ad altre piante e uccidere gran parte del tessuto fogliare. Cerca piccole pustole gialle o arancioni sul fondo delle foglie.

Un'altra malattia che colpisce la maggiorana è la peronospora, un fungo che dapprima appare sotto forma di morbide macchie marroni e poi evolve in muffa grigia. Per evitare la peronospora, assicurati che la maggiorana abbia molta aria che circoli intorno ed evita di schizzare le foglie durante l'irrigazione.

Propagare la maggiorana

La propagazione della maggiorana è piuttosto semplice ed è un ottimo modo per mantenere la tua pianta in casa durante l'inverno. Fai una talea cercando un nodo sulle parti di legno tenero o semi-duro della pianta. Queste sono le aree del gambo dove è ancora verde o verde/marrone e si piega facilmente.

Innaffia la tua pianta il giorno prima di fare una talea e prendi più di quanto pensi di aver bisogno: ogni taglio dovrebbe essere lungo tra due e quattro pollici. Taglia l'estremità ad angolo e poi mettila nel terriccio, mantenendo il terreno umido ma non bagnato fino a quando non si formano le radici.



Raccolta della maggiorana

Per raccogliere la maggiorana, taglia i germogli dove i fiori non hanno ancora iniziato ad aprirsi per ottenere il miglior sapore. Detto questo, puoi raccogliere qualsiasi ramo tu voglia, ma il sapore potrebbe essere un po' amaro se i fiori si sono aperti completamente. La maggiorana è solitamente pronta per la raccolta circa cinque settimane dopo il trapianto all'aperto.

Asciugare la maggiorana

Se stai raccogliendo la maggiorana per usarla in cucina, tienila fresca in frigorifero per un massimo di quattro giorni. Per ottenere il miglior sapore, asciuga le foglie, quindi conservale in un contenitore ermetico. Potete farlo coprendo la maggiorana con un tovagliolo di carta su una teglia e mettendola in frigorifero o lasciando le foglie in una ciotola scoperta per ben sette giorni. Puoi anche appenderli ad asciugare in un luogo caldo e asciutto.

Suggerimenti per la preparazione

La maggiorana è un ottimo condimento per la carne, ma è abbastanza versatile da poter essere utilizzata anche con le verdure. È un'aggiunta comune a piatti a base di pomodoro e condimenti per insalate.

Tieni presente che il sapore della maggiorana essiccata è molto concentrato e può richiedere tempo per svilupparsi. Aggiungilo all'inizio del processo di cottura per assicurarti che abbia abbastanza tempo per intensificarsi. Per la maggiorana fresca, è il contrario. Aggiungilo più tardi durante il processo di cottura in modo che il sapore non scompaia prima che tu sia pronto per servire il tuo pasto.