Le migliori serie da guardare su Netflix in questo momento – aggiornate

Le migliori serie da guardare su Netflix in questo momento – aggiornate

Che Film Vedere?
 




Una nuova serie Netflix promette sempre alti valori di produzione, alcuni considerevoli talenti davanti o dietro la telecamera e, cosa più importante, l'intera stagione pronta per abbuffarsi in una volta.



Uno di questi spettacoli di Netflix è una commedia per adolescenti esilarante Io non ho mai , co-creato dalla star di The Office Mindy Kaling, e Netflix ha appena abbandonato la sua seconda stagione.



Lo spettacolo è un esempio dei contenuti di alta qualità dello streamer e c'è molto da scegliere tra tutti i generi, inclusi Commedie Netflix e il migliore Film romantici Netflix Netflix .

Se non hai voglia di passare il tempo di un episodio scorrendo all'infinito ancora una volta, allora ti abbiamo coperto con una selezione dei nostri preferiti dalla libreria Netflix.



Dramma adolescenziale in lingua svedese Giovani reali è l'ultimo di molti successi internazionali disponibili su Netflix insieme al dramma poliziesco francese Lupino , mentre c'è un sacco di piatti fatti in casa tra cui anche la prossima stagione di Sex Education tre.

Netflix è anche diventata la casa di diverse commedie acclamate dalla critica di recente, con Mae Martin's nominata ai BAFTA Sentirsi bene tornando per una seconda stagione insieme all'assurdo show di sketch I Think You Should Leave con Tim Robinson.

Ci assicuriamo di aggiornare i nostri consigli ogni settimana, quindi tieni questa pagina tra i segnalibri per RadioTimes.com le scelte degli esperti - o dai un'occhiata alle nostre guide per i migliori film di Netflix per altri suggerimenti.



Assicurati di twittarci @RadioTimes se abbiamo perso il tuo preferito dalla lista, altrimenti inizia a passeggiare e inizia lo streaming!

Aggiornato: 15 luglio 2021

Io non ho mai

Netflix

Creata da Mindy Kaling e Lang Fisher, questa gioiosa commedia drammatica di formazione ha recentemente lanciato la sua seconda serie, ancora una volta dopo Devi (Maitreyi Ramakrishnan) mentre tenta di migliorare il suo status sociale al liceo mentre contemporaneamente si occupa di lei (quasi letteralmente) dolore paralizzante.

Prima degli eventi di Io non ho mai , L'amato padre di Devi ha avuto un attacco di cuore ed è morto durante un concerto scolastico nel suo primo anno, dopo di che ha perso l'uso delle gambe per tre mesi. Ma è un nuovo anno scolastico e Devi è alla disperata ricerca di una nuova identità per se stessa, al di là sia della sua perdita pubblica che del suo temperamento focoso (il famoso tennista irascibile John McEnroe narra lo spettacolo).

La serie è divertente da ridere ed è stata ampiamente elogiata per la sua rappresentazione dell'Asia meridionale e per aver infranto gli stereotipi asiatici. – Flora Carr.

Giovani reali

Dramma in lingua svedese, formazione del collegio Giovani reali prende la logora situazione dell'amore contro il dovere e la ribalta, raccontando la storia di un principe svedese che viene licenziato a seguito di uno scandalo pubblico.

Il principe Guglielmo (Edvin Ryding) è il principe reale secondogenito, scontento, ma si sente ancora soffocato dal peso delle aspettative riposte su di lui. A Hillerska (un immaginario e prestigioso collegio in Svezia, dove è stato girato Young Royals ), dovrebbe mescolarsi con gli adolescenti più d'élite della Svezia; ma si ritrova attratto dallo studente di borsa di studio ostracizzato Simon, che si dimostra essere (quasi letteralmente) dal 'lato sbagliato dei binari'.

Mentre la serie sembra prevedibile in alcuni punti (puoi saperne di più nel nostro non spoiler Recensione di Young Royals ), in altri il sincero dramma in sei parti sovverte completamente le aspettative dello spettatore, con una svolta straziante. – Flora Carr.

Sentirsi bene

Netflix

Quando si tratta di commedie drammatiche di Netflix, non si ottiene molto meglio di Sentirsi bene – La serie semi-autobiografica di Mae Martin che ti farà ridere un minuto e piangere un minuto dopo.

La commedia romantica vede Martin nei panni del comico canadese ed ex cocainomane Mae, che incontra la donna repressa della classe media George (Charlotte Ritchie) in un comedy club e i due iniziano una relazione. Seguendo la coppia mentre affrontano gli ostacoli nella loro intensa relazione, dall'esitazione di George a presentare Mae come la sua ragazza al passato di dipendenza di Mae, la serie è uno sguardo intimo, esilarante e tuttavia assolutamente straziante su complesse relazioni queer.

Mentre Ritchie e Martin si distinguono in Feel Good, la star di Friends Lisa Kudrow è sempre una ladra di scene nei pochi episodi in cui appare come la madre tesa e fredda di Mae, mentre artisti del calibro di Sophie Thompson, Ritu Arya di The Umbrella Academy, Ophelia Lovibond, Adrian Lukis e Anthony Head completano il resto del talentuoso cast. – Lauren Morris.

Penso che dovresti andartene con Tim Robinson

Netflix

Tornando per una seconda stagione, l'assurdo show di sketch della star del Saturday Night Live Tim Robinson è tornato per molte delle ore più strane ma più stravaganti della televisione su Netflix. La prima stagione è diventata il successo critico del 2019 per la sua reinvenzione insolita, irriverente e del tutto originale del formato, con sketch tra cui un uomo che canta uno yacht rock al funerale di sua madre, un'auto di hot dog che si schianta contro un negozio di abbigliamento e un ottantenne in un'auto focus group che è diventato una sensazione virale.

Gli schizzi di Robinson sono innegabilmente bizzarri, ma ciò che li fa funzionare è che sono (per lo più) profondamente riconoscibili, con il comico che prende di mira le solite situazioni degne di rabbrividire e gli errori sociali prima di dirottarli a livelli estremi di assurdità. Bob Odenkirk di Better Call Saul e Paul Walter Houser di Crudelia sono tra le celebrità che si uniscono alle scenette surreali della seconda stagione, unendosi a un elenco già impressionante di guest star che in precedenza includeva Andy Samberg, Will Forte e Steven Yeun. – Daniel Fur.

Lupino

La seconda parte del thriller giallo francese Lupin è arrivata su Netflix la scorsa settimana e ha rapidamente raggiunto la Top 10 della lista dei più visti della piattaforma, con i fan che cercano disperatamente di tornare con il 'ladro gentiluomo' Assane dopo il teso cliffhanger della prima parte.

Se non hai ancora trasmesso in streaming Lupin, ti stai seriamente perdendo qualcosa. Il sempre carismatico Omar Sy interpreta Assane Diop, un uomo in cerca di vendetta contro il magnate inquietante Hubert Pellegrini (Hervé Pierre), che ha incastrato il suo defunto padre Babakar per un crimine che non ha commesso 25 anni prima. Ispirato dalle avventure dell'icona letteraria Arsène Lupin - (si pensi a una combinazione francese di Sherlock Holmes e Robin Hood) - Assane si propone di sfruttare i poteri di persuasione di Lupin per ottenere giustizia per suo padre.

Una rapina emozionante, avvincente e piena d'azione con una performance formidabile di Sy, Lupin ti ruberà il cuore. – Lauren Morris .

Educazione sessuale

Netflix

Con la terza stagione della commedia drammatica Educazione sessuale sulla sua strada, non potrebbe esserci un momento migliore per visitare la Moordale Secondary School e i suoi studenti afflitti dalla pubertà, innamorati e angosciati. Creato da Laurie Nunn, questo originale Netflix vede la protagonista Asa Butterfield di Hugo nei panni di Otis Milburn, un adolescente insicuro che lotta con sua madre Jean (Gillian Anderson) che è una terapista sessuale molto schietta. Mentre inizialmente cerca disperatamente di prendere le distanze dal lavoro di sua madre, si ritrova inavvertitamente ad aiutare il bullo della scuola con la sua ansia da prestazione sessuale e successivamente apre la sua clinica di consulenza sessuale con la tormentata compagna di classe Maeve (Emma Mackey).

Una commedia drammatica esilarante, commovente e a volte esasperante sui dettagli dell'adolescenza adolescenziale, Sex Education vale la pena guardare solo per le esibizioni: Ncuti Gatwa brilla nei panni del migliore amico apertamente gay di Otis, Eric, mentre Aimee Lou Wood (l'amica di Maeve Aimee) entra nel suo elemento nella seconda stagione. – Lauren Morris

Dolcezza

Se stai cercando la tua prossima ossessione fantasy, non cercare oltre. Ora disponibile per lo streaming su Netflix è Sweet Tooth, un dramma fantasy post-apocalittico prodotto dall'uomo della Marvel Robert Downey Jr.

Con protagonista The Last Man on Earth, Will Forte e Game of Thrones 's Nonso Anozie, l'otto parti segue Gus (Christian Convery), un mezzo umano e mezzo cervo che vive segretamente nei boschi del Nebraska con il padre malaticcio in un'epoca in cui l'umanità è stata quasi spazzata via da un virus mortale. Con gli umani rimasti incerti se il virus abbia causato gli ibridi uomo-animale o viceversa, Gus si avventura in un mondo ostile quando suo padre muore e viene salvato da un misterioso solitario di nome Jepperd.

Una toccante storia di avventura con un tocco horror post-apocalittico, questo dramma è sicuramente all'altezza del suo nome. – Lauren Morris

La comodità di Kim

CBC

La quinta stagione della commedia canadese Kim's Convenience è appena uscita su Netflix, con Paul Sun-Hyung Lee, Jean Yoon, Andrea Bang e Simu Liu che riprendono i loro ruoli come l'amata famiglia Kim.

Dal suo debutto alla CBC Television nel 2016, la sitcom di Ins Choi è diventata lentamente un successo di passaparola nel Regno Unito su Netflix (à la Schitt's Creek) grazie ai suoi dialoghi taglienti e arguti e ai personaggi comici. Ambientata a Toronto, la commedia segue gli immigrati coreani Sang-il Kim (Sun-Hyung Lee) e Yong-mi Kim (Yoon), le cui vite ruotano attorno al loro negozio all'angolo nel quartiere di Moss Park e ai loro figli – la studentessa universitaria Janet (Bang) e Jung (Liu). Una sitcom avvincente con mordente, Kim's Convenience vale la pena guardare se hai bisogno di una risata. – Lauren Morris

Lucifero

Netflix

La star di Miranda Tom Ellis ha completamente reinventato la sua immagine con questo dramma fantasy, passando dall'innocente chef della porta accanto Gary al letterale Signore dell'Inferno. Degno di nota! Ma un risultato ancora più grande è il fandom dedicato che questa serie ha costruito dal suo debutto nel 2016, con legioni di cosiddetti Lucifan pronti a difenderlo fino ai confini della terra.

Lo spettacolo segue il diavolo in persona, Lucifero Morningstar, dopo essersi trasferito dall'inferno a Los Angeles e aver iniziato a risolvere casi di omicidio con il dipartimento di polizia locale. Stringe rapidamente un legame con la detective Chloe Decker (Lauren German) e la loro storia d'amore diventa il punto focale dello spettacolo, con non pochi ostacoli sul loro cammino verso la felicità.

È uno spettacolo un po' strano che a volte prende in giro la sua eccentrica premessa, che si svolge come Midsomer Murders incontra Twilight. Lo spettacolo occupa un posto caro nel cuore di molti spettatori, come dimostrato dallo sbalorditivo milione di tweet inviati per protestare contro la sua cancellazione prematura da parte di FOX nel 2018, spingendo Netflix a salvare lo spettacolo e rinnovarlo per altre tre stagioni. – David Craig

isola primo maggio animal crossing 2021

Maestro di Nessuno

Netflix

Il dramma di Aziz Ansari Maestro di Nessuno è tornato per una terza serie, ma questa volta con un focus completamente diverso. Mentre Ansari riprende il ruolo di Dev (che è stato al centro della scena nelle stagioni uno e due) una manciata di volte, la terza stagione mette in luce Denise (Lena Waithe di Westworld) e la sua relazione con Alicia (The End of the F*** ing World's Naomi Ackie).

Intitolata Master of None Presents: Moments in Love, la terza stagione segue Denise, una scrittrice lesbica di 37 anni, mentre affronta il suo matrimonio con Alicia, che intraprende un emozionante viaggio di fecondazione in vitro. Waithe e Ackie sono eccezionali in questa cinque parti, scritta sia da Ansari che da Waithe, con il cast ridotto al minimo che enfatizza davvero la relazione tra Denise e Alicia come punto focale della stagione. Se eri un fan delle prime due stagioni di Master of None, adorerai ancora di più questa tanto attesa terza stagione e il suo ringiovanimento del genere commedia-drammatico. – Lauren Morris

Sottocoperta

Bravo

Come va la TV trash, Below Deck è un rango nautico sopra il resto con i suoi divertenti equipaggi di coperta, ospiti ridicolmente ricchi e più che sufficienti drammi nautici per far galleggiare la tua barca. Originariamente uno spettacolo Bravo, questa serie di realtà è disponibile per lo streaming su Netflix per gli spettatori del Regno Unito e mentre inizialmente potresti semplicemente puntare i piedi nelle seducenti acque di Below Deck, ti ​​ritroverai presto a nuotare attraverso più stagioni in una sola seduta.

Ogni stagione segue l'equipaggio di un super yacht di lusso, sempre capitanato dal pratico 'Stud of the Sea' Capitan Lee, dall'inizio del loro charter ai Caraibi fino alla fine. Mentre il personale è spaventato da ospiti esigenti, colleghi incompetenti e dalla natura imprevedibile del Mediterraneo, osserviamo il caos piccante che ne deriva - da relazioni segrete e liti infuocate, a licenziamenti estremamente drammatici. Di certo non rimarrai deluso se decidi di imbarcarti sull'emozionante nave che è Below Deck. – Lauren Morris

Castlevania

Netflix

Netflix sta spiegando le sue ali un'ultima volta, come Castlevania si chiude con la sua ultima stagione. Dopo il cliffhanger finale della terza stagione, le forze di Carmilla sono pronte a liberare il mondo dagli umani, Isaac mette in dubbio la sua lealtà al mondo dei vampiri e Alucard sembra seguire le orme di suo padre.

Al suo interno, la quarta stagione di Castlevania si evolve dall'essere solo su Trevor Belmont (Richard Armitage) e Sypha Belnades (Alejandra Reynoso). Dopo aver vissuto la vita di avventure e vittorie di Sypha, le cose scendono nel sanguinoso mondo di Belmont. Il duo litigioso lavora insieme come una cacciatrice di vampiri Bonnie e Clyde, con l'ultima stagione che debutta con una Sypha in stile Belmont che impreca persino. C'è anche molto per Alucard dalla pelle pallida, che è nella sua forma più pericolosa e mostra il tributo di cosa significa veramente essere il figlio di Dracula..

Il vero momento clou è però la performance di Jaime Murray nei panni di Carmilla. Da quando Buffy si è scontrata con Drusilla, un vampiro malvagio non è stato così enigmatico e interessante.

Fai attenzione anche all'epica resa dei conti nell'episodio nove: una gloriosa pioggia di sangue e budella che sembra essere stata estratta direttamente da un gioco di Castlevania. È una sinfonia del macabro che diventa una delle cose più belle che abbiamo visto su Netflix. – Tom Chapman

Lo Strano è

Harlan Coben sta rapidamente diventando la risposta di Netflix a Jed Mercurio, e questa serie ha tutta la tensione e l'intrigo di Line of Duty. Sulla scia della sua serie di grande successo Safe, The Stranger racconta la storia intrigante di una donna che si lancia con il paracadute nella vita delle persone, lancia bombe e poi scompare con la stessa rapidità con cui è arrivata. Ad esempio, Adam (interpretato da Richard Armitage) si sta facendo gli affari suoi alla partita di calcio di suo figlio quando The Stranger lo saluta, gli dice che sua moglie ha finto la sua gravidanza più recente (e il successivo aborto spontaneo), e poi scappa via prima che possa allenarsi cosa diavolo sta succedendo. Non sorprende che la sua vita sia sconvolta e non riesca a capire di chi fidarsi. Ma perché questa donna vuole creare problemi? E come fa a scoprire questi segreti gelosamente custoditi? Con un cast eccezionale, tra cui Jennifer Saunders, Siobhan Finneran e Dervla Kirwan, i misteri ti terranno a bocca aperta fino alla fine. In effetti, abbiamo ancora un paio di domande anche se abbiamo divorato ogni episodio a tempo di record... - Emma Bullimore

Per gestire le tue preferenze email, clicca qui.

Buio

Netflix

Il primo programma in lingua tedesca di Netflix, Buio è una fantastica serie di fantascienza con un cast superbo e una trama che ridefinisce la parola strabiliante.

In parti uguali il grintoso mistero del Nordic Noir, i primi Twin Peaks e Ritorno al futuro, lo spettacolo introduce gli spettatori a Jonas, un adolescente il cui padre è morto di recente che viene risucchiato in una trama misteriosa riguardante bambini scomparsi e un portale che lo porta negli anni '80.

In vista della terza e ultima stagione, uscita nel 2020, lo show si è prefissato un compito difficile: con un set-up così complesso e una mitologia così intricata, sembrava quasi impossibile che la serie potesse legarsi in un piccolo inchino ordinato e raggiungere una conclusione che soddisferebbe la sua adorante fanbase.

Per fortuna, tuttavia, ha funzionato: la serie finale era un altro pezzo irresistibile di televisione di fantascienza, in parti uguali ipnotizzante e sconcertante, con una portata ampia che gli dava il senso di una vera epopea. Con il suo esilarante finale Dark si è guadagnato un posto nella lista delle migliori serie originali realizzate per lo streamer. – Patrick Cremona

L'infestazione di Hill House

Henry Thomas in The Haunting of Hill House

Steve Dietl/Netflix

Ora è così che aggiorni una classica storia dell'orrore. Il libero adattamento di Mike Flanagan del classico romanzo omonimo di Shirley Jackson è un pezzo televisivo elegante, straziante e, cosa più importante, terrificante, una delle migliori serie horror mai trasmesse sul piccolo schermo.

Al centro c'è un gruppo di cinque fratelli, Steven, Shirley, Theodora, Luke ed Eleanor (Nell), le cui vite continuano a essere profondamente colpite da un incidente traumatico che hanno vissuto nella loro infanzia, mentre fissavano la proprietà omonima. Quando un'altra tragedia colpisce, la famiglia si riunisce ancora una volta, avendo finalmente la possibilità di affrontare il trauma in corso. La serie si snoda tra entrambe le linee temporali ed è inondata da prestazioni superbe, con Victoria Pedretti e Oliver Jackson-Cohen tra i protagonisti.

È stato seguito nel 2020 da L'infestazione di Bly Manor , una storia diversa dallo stesso team creativo, questa volta trovando ispirazione nel lavoro di Henry James, e in particolare nella sua novella Il giro di vite. Sebbene non sia allo stesso livello del suo predecessore, è stata un'altra serie ambiziosa e audace che usa ancora una volta i fantasmi come mezzo per esplorare il trauma e il dolore in un modo infinitamente inventivo. – Patrick Cremona

Riverdale

Veronica (Camila Mendes) a Riverdale

Il CW

Ancora selvaggiamente sbandato lungo i binari del dramma adolescenziale è il treno apparentemente inarrestabile che è Riverdale – La serie stilizzata di The CW vagamente basata sui fumetti di lunga data di Archie. Con KJ Apa nei panni del protagonista Archie Andrews, la serie segue l'atleta del liceo mentre si unisce ai suoi amici Betty (Lili Reinhart), Jughead (Cole Sprouse) e alla nuova studentessa Veronica (Camila Mendes) nella loro ricerca della verità sulla scomparsa del ragazzo ricco Jason. Fiorire.

Mentre Riverdale potrebbe essere iniziato nel 2017 come un oscuro mistero di omicidio che ha modernizzato i leggendari personaggi dei fumetti di Archie, negli ultimi quattro anni si è avventurato in una serie di territori imprevedibili, irrealistici, ridicoli e talvolta esilaranti - dal serial killer The Black Hood che terrorizza i residenti di Riverdale e studenti ossessionati dal Re Gargoyle, fino all'emergere di un culto locale che ha segretamente prelevato organi. Tuttavia, lo spettacolo si è aggrappato a un fedele gruppo di fan che si sintonizzano ancora per gli scandalosi colpi di scena, le relazioni romantiche casuali e i dialoghi degni di meme. Con cinque stagioni ora disponibili per i fan del Regno Unito da guardare su Netflix e altre serie in lavorazione, non sembra che la ferrovia di Riverdale stia per finire presto. – Lauren Morris

voi

Penn Badgley recita in YOU stagione 2 su Netflix

Netflix

Il mondo era completamente preso quando voi lanciato su Netflix alla fine del 2018 e da allora gli spettatori non hanno mai smesso di guardarsi le spalle. Il thriller psicologico ambientato a New York (e più tardi a Los Angeles) vede l'inquietante (ma anche simpatico) Joe Goldberg (interpretato da Penn Badgley) e la sua ossessione in via di sviluppo per Guinevere Beck (Elizabeth Lail). Nel corso di 10 episodi, osserviamo con orrore mentre la sua lussuria si trasforma in desiderio tossico. A volte, la serie Netflix fa ridere, ma man mano che il tono cambia nella storia, aumenta anche il disagio dello spettatore; questo non è semplicemente il tipo di serie che vuoi guardare al buio, prima di andare a letto. Una seconda stagione vede Joe trasferirsi a Los Angeles dove tenta di ricominciare da capo, ma presto scopre che le sue ossessioni possono essere represse solo per così tanto tempo...

Potresti non essere il thriller più sofisticato sulla piattaforma di streaming, ma senza dubbio la storia ti terrà avvinto. A volte violenta e profondamente inquietante, You è una serie da abbuffarsi in un piovoso giorno del fine settimana, soprattutto in previsione della terza stagione. – Helen Daly

Brave ragazze

Christina Hendricks, Rette e Mae Whitman in Good Girls

NBC Universal

Considerando il fenomenale successo di Desperate Housewives, è incredibile come pochi spettacoli abbiano cercato di replicare il suo fascino molto specifico. Mentre la premessa di Brave ragazze è diverso, i fan di DH adoreranno la sua atmosfera: lo spettacolo ci offre tre protagoniste, che vivono vite ordinarie ma affrontano trame straordinarie, guadando situazioni pericolose con umorismo e una perfetta piega. Ci vengono anche date tre attrici stellari al top del loro gioco – Retta di Parks and Rec, Christina Hendricks di Mad Men e Mae Whitman di Arrested Development – ​​che interpretano donne che hanno tutte ragioni legittime per aver bisogno di un'iniezione di denaro nelle loro vite. Escogitano un piano mal giudicato per rapinare un negozio di alimentari locale, solo per scoprire che una banda seria ha messo gli occhi sullo stesso giorno di paga. Gira un po' in avanti e tre casalinghe discretamente brillanti si ritrovano trascinate in una vita criminale, con risultati brillantemente avvincenti. Fresco, divertente e senza paura, lo spettacolo è ora alla sua quarta stagione, ma sembra ancora volare sotto il radar. Non ha mai avuto la fanfara di Dead to Me, ma lo spettacolo è altrettanto facile da ossessionare. Provaci. - Emma Bullimore

Snowpiercer

Snowpiercer - Netflix

Adattare un film di successo in uno show televisivo è sempre una mossa rischiosa, specialmente quando quel film è buono come il superbamente stravagante sci-fi Snowpiercer di Bong Joon-ho. E mentre questa serie – che ha avuto una sorta di produzione rocciosa – non raggiunge le vette del film, ha comunque il suo fascino, specialmente nella sua seconda stagione superiore – che ha aggiunto Sean Bean al cast in una modalità meravigliosamente scenografica.

Come il film, la serie è ambientata su un treno che gira all'infinito intorno alla Terra in seguito a un tragico disastro climatico che ha lasciato l'intero pianeta ghiacciato e completamente inabitabile. All'interno di questo allestimento, lo spettacolo esamina le relazioni tra i diversi personaggi del treno, che è arrivato ad adottare un rigido sistema di classi che alla fine porta a una grande rivolta da parte di coloro che si trovano sul gradino più basso della società.

La serie non è così sbalorditiva come il film nel suo approccio stilistico, ma ci sono alcune interpretazioni divertenti e dinamiche di personaggi interessanti in gioco. È stato con la già citata aggiunta di Sean Bean nella seconda serie che lo spettacolo ha davvero iniziato a riprendersi, con il suo cattivo allegramente malvagio che ha iniettato molta più vita nella serie. – Patrick Cremona

13 motivi per cui

Katherine Langford in 13 Reasons Why su Netflix (Hannah Baker)

Successo Netflix molto popolare popular 13 motivi per cui si è concluso l'anno scorso dopo quattro stagioni, e mentre il dramma adolescenziale ha generato molte polemiche per la sua rappresentazione di suicidio, aggressione sessuale e bullismo, ha rastrellato milioni di telespettatori nel corso dei suoi quattro anni. Prodotto da Selena Gomez e basato sull'omonimo romanzo di Jay Asher, 13 Reasons Why, Dylan Minnette interpreta Clay, un adolescente che riceve una raccolta di cassette registrate da Hannah Baker (Katherine Langford), una sua compagna di classe recentemente morta da suicidio. Mentre ascolta i nastri uno per uno, scopre cosa ha spinto Hannah a porre fine alla sua vita e come 12 persone nella loro scuola, incluso lui stesso, siano stati in qualche modo responsabili.

L'approccio dello show a questioni di salute mentale incredibilmente oscure e gravemente serie non è così premuroso, sensibile o pieno di tatto come dovrebbe essere considerando il suo pubblico target di adolescenti e su questo fronte, sembra solo peggiorare con il passare delle stagioni - tuttavia, Minnette, Langford e Kate Walsh, che interpreta la madre di Hannah, Olivia, offrono prestazioni straordinarie mentre ciascuno dei loro personaggi si districa emotivamente durante la prima stagione di questo dramma Netflix. – Lauren Morris

L'ultimo regno

Alexander Dreymon ne L'Ultimo Regno

Netflix

I fan di Game of Thrones dovrebbero sentirsi a casa in L'ultimo regno in parte ispirato dalla vera storia britannica. Alexander Dreymon (American Horror Story) interpreta il feroce guerriero Uhtred di Bebbanburg, nato da un nobile sassone ma cresciuto tra gli invasori danesi. Diviso tra questi due mondi in conflitto, è costretto a scegliere da che parte stare mentre infuria la guerra per l'Inghilterra.

Dreymon è la star emergente dello spettacolo, con il suo personaggio furbo che si imbarca in molte missioni avvincenti mentre si sforza di reclamare la terra che è sua di diritto. Anche David Dawson (L'anno del coniglio) ha ottenuto consensi per la sua interpretazione del pio re Alfred, che è sia amico che nemico di Uhtred in varie fasi della sua vita. Il loro legame complesso è una componente elettrica delle prime tre stagioni.

Basato sui famosi romanzi dell'autore Bernard Cornwell, The Last Kingdom è nato come un dramma della BBC Two prima di essere convertito in un originale Netflix. Anche se non ha mai goduto del pesante budget dell'epopea fantasy di George RR Martin, lo spettacolo ha comunque orchestrato alcune battaglie ambiziose nelle sue quattro stagioni finora - senza carenza di spade, cavalli e, inevitabilmente, sangue. – David Craig

Indimenticato

Indimenticato

ITV

Nicola Walker e Sanjeev Bhaskar interpretano i detective della polizia e gli amici di lunga data Cassie e Sunny nelle prime quattro stagioni dell'oscuro dramma criminale britannico Indimenticato . La coppia si allea per risolvere casi di omicidio a freddo, scoprendo crimini e segreti storici, insieme a un nuovo cast di attori ospiti nei ruoli dei sospetti. Il dramma cova è stato a lungo un RadioTimes.com favorito, e la quarta stagione non ha fatto eccezione; il primo episodio ha aperto a 5,1 milioni di telespettatori, le valutazioni più alte della serie durante la notte, e segue Cassie mentre è costretta a tornare alle forze di polizia. Si riunisce con Sunny, che ha già trovato il loro prossimo caso: un corpo non identificato che è stato conservato in un congelatore dagli anni Novanta. Le guest star includevano artisti del calibro di Sheila Hancock, Susan Lynch e Liz White, e lo spettacolo è stato ancora una volta scritto dal creatore della serie Chris Lang. La stagione è stata la più performante fino ad oggi, con una media di 7,5 milioni di spettatori che si sono sintonizzati sui primi cinque episodi, segnando un aumento del 26% rispetto all'ultima volta. E il dramma di ITV è già stato rinnovato per una quinta stagione, anche se senza dubbio apparirà molto diverso dopo la morte di un personaggio principale (che non rovineremo qui) e una conclusione estremamente drammatica. – Flora Carrà

Fargo

YouTube/Canale 4

Può essere un po' snervante quando uno dei tuoi film preferiti viene trasformato in uno show televisivo, ma questo adattamento del classico film dei fratelli Coen del 1996, Fargo , è assolutamente squisito. Ci sono state quattro stagioni finora, con protagonisti del calibro di Ewan McGregor, Ted Danson, Jessie Buckley e Chris Rock, ma la prima è il vero capolavoro. Billy Bob Thornton interpreta l'enigmatico sicario Lorne Malvo, tanto divertente quanto orribile, un personaggio con un carisma così inquietante che potrebbe essere solo una creazione dei fratelli Coen. Uno scherzo del destino significa che Lorne si ritrova nelle zone rurali del Minnesota, dove incontra il venditore di assicurazioni sulla vita, Lester Nygaard, interpretato da Martin Freeman (che, a quanto pare, ha un buon accento americano). La coppia ha una conversazione apparentemente casuale che finisce per avere enormi conseguenze... Colin Hanks e Alison Tolman si esibiscono in esibizioni che rubano la scena in un dramma perfettamente interpretato, ricco e ben realizzato che ti farà desiderare che tutta la televisione fosse buona la metà. Mentre i fan del cinema saranno contenti del risultato, vale la pena dire che non hai davvero bisogno di sapere nulla del film per goderti la serie, quindi resta bloccato. - Emma Bullimore

fiume vergine

Mel e Jack in Virgin River su Netflix

Netflix

Se sei un fanatico dei drammi romantici, allora devi guardare fiume vergine – la serie Netflix basata sui romanzi omonimi di Robyn Carr. Interpretata da Alexandra Breckenridge di The Walking Dead, questa serie estremamente popolare segue l'ostetrica Mel Monroe mentre si trasferisce nella cittadina rurale della California settentrionale Virgin River per iniziare una nuova vita e lasciarsi alle spalle il suo doloroso passato in città. Mentre continua a combattere il crepacuore ed è ancora tormentata da un profondo e tragico segreto, Mel si ritrova a stabilire una connessione con il proprietario di un bar locale ed ex marine Jack Sheridan (Martin Henderson), che è ossessionato dai suoi traumi.

Da quando è arrivato sulla piattaforma nel 2019, Virgin River ha regolarmente dominato la top 10 di Netflix, con la seconda stagione che ha addirittura superato The Crown per rivendicare il primo posto verso la fine dello scorso anno, il che non sorprende considerando quanto sia affascinante la serie di piccole città. è. Ricco di personaggi accattivanti - dal medico locale testardo ma premuroso Doc Mullins (Tim Matheson) all'onorevole e gentile chef Preacher (Colin Lawrence) - e più triangoli amorosi di quanti ti aspetteresti di trovare in un piccolo villaggio poco frequentato, questo romantico il dramma è un caldo abbraccio in forma televisiva, così abbuffato che navigherai attraverso le sue due stagioni in poche sedute. – Lauren Morris

Patria

Patrick J Adams e Meghan Markle in completo (Getty, EH)

Con tutto quello che è successo negli ultimi anni (inclusa quell'intervista a Oprah), è naturalmente intrigante guardare indietro a Meghan Markle come il mondo l'ha incontrata per la prima volta – come attrice nel dramma legale di lunga data, Suits. Ma mentre è divertente vedere la duchessa del Sussex interpretare la paralegale Rachel (ha recitato in 108 episodi), questo spettacolo stava ottenendo un vasto pubblico molto prima che sfiorasse la regalità. La serie è incentrata su Harvey, un avvocato affermato a New York City, e Mike, che riesce a trovare un lavoro con lui nonostante non abbia frequentato la scuola di legge. Le due carismatiche aquile legali lavorano insieme su casi importanti, combattono per la giustizia e hanno anche del tempo libero per interessi amorosi (la Rachel di Markle ha una storia d'amore in corso con Mike), tenendoci intrattenuti con drammi dentro e fuori l'aula. Quando Suits è esploso per la prima volta sulla scena, sembrava fresco, divertente, pacato e spiritoso, esattamente il tipo di spettacolo che amiamo abbuffarci dopo una lunga giornata. Anche se ha perso un po' il suo splendore entro la nona stagione, lo spettacolo merita comunque il tuo tempo: ti innamorerai all'istante dei personaggi e potrebbe persino farti venire voglia di scambiare quei pigiami bloccati con un abito. - Emma Bullimore

Famiglia moderna

Ha vinto 22 Emmy, è durato 11 stagioni e ci ha persino regalato una scena con David Beckham e Courtney Cox in una vasca idromassaggio: Modern Family è un peso massimo della commedia indiscusso. Come per tutti gli spettacoli con bambini che alla fine crescono, le prime stagioni sono state le migliori, ma lo spettacolo è riuscito a rimanere fresco per molto tempo. Mentre le trame includevano argomenti importanti come il matrimonio tra persone dello stesso sesso, l'adozione, le relazioni di differenza di età e la genitorialità acquisita, la priorità dello spettacolo era sempre essere ferocemente divertente piuttosto che politico. L'umorismo è il tipo che non esclude tua nonna, ma non è così twee da perdere il suo morso. Ciascuno dei personaggi è gloriosamente riconoscibile ma unico e le relazioni sono piene di amore, ma mai sdolcinate. In breve, è tutto ciò che si può desiderare da una commedia per famiglie. Come con tutte le migliori sitcom, è impossibile decidere un personaggio preferito. È incontenibile Cam che mette sempre in imbarazzo Mitch con la sua stravaganza? O il simpatico papà Phil che non potrebbe essere meno figo se la sua vita dipendesse da questo? O Gloria, l'icona colombiana creata da Sofia Vergara? O forse Stella il bulldog francese? Forse il direttore del casting dello show dovrebbe prendersi tanto credito per il successo dello show quanto gli scrittori brillantemente attenti. - Emma Bullimore

L'amore è cieco

Che ci crediate o no, in un periodo prima della pandemia ci siamo innamorati di uno spettacolo tutto sull'autoisolamento. L'amore è cieco è lo spettacolo di appuntamenti con una differenza che ha preso d'assalto il mondo all'inizio del 2020. La premessa era semplice, ma anche piuttosto estrema ... 30 uomini e donne stavano cercando l'amore e sono entrati in uno spettacolo incentrato sugli appuntamenti veloci. Entravano in una capsula dove potevano parlare con un potenziale partner, ma non li incontravano mai. La coppia si incontrerebbe solo se si sposassero.

Abbiamo adorabili storie d'amore (ti stiamo guardando, Lauren e Cameron!), drammaticità, una sposa in fuga e così tanti momenti imbarazzanti che non abbiamo abbastanza spazio in questa voce per citarli tutti. Se ami programmi come Love Island e The Bachelor, non puoi perderti Love is Blind. Inoltre, ci aspettiamo più drammi nel 2021 dalla squadra, quindi non c'è mai stato un momento migliore per raggiungere la banda. – Helen Daly

Bojack Horseman

In sei meravigliose stagioni, questa serie animata su un cavallo umanoide alcolizzato ha fatto qualcosa che pochi programmi TV riescono a fare: ha mescolato perfettamente la risata ad alta voce con argomenti oscuri e profondi in un modo che sembrava allo stesso tempo semplice e profondo.

Will Arnett guida il cast di voci nei panni del titolare Bojack, una star televisiva sbiadita che vive a Hollywood e cerca disperatamente un ritorno ad ogni costo. Durante la serie, incontriamo anche il suo affabile ex rivale Mr Peanut Butter, il suo agente ed ex fidanzata Princess Caroline, e due personaggi umani, Todd Chavez e Diane Nguyen, ognuno dei quali ha numerose possibilità di brillare in trame sia umoristiche che serie.

Affrontare problemi tra cui i pericoli della fama, della dipendenza e della depressione, ma anche contenere un'incredibile gamma di gag visive e giochi di parole Bojack Horseman è facilmente uno dei migliori originali Netflix attualmente disponibili e probabilmente uno dei migliori programmi TV di tutti i tempi. – Patrick Cremona

Un ragazzo adatto

Un ragazzo adatto, Lata Mehra

Immagini della BBC

L'epico libro di Vikram Seth sull'amore e la seduzione nell'India post-spartizione è stato adattato in una serie in sei parti dalla BBC One ed è ora disponibile per lo streaming su Netflix. Un ragazzo adatto è un'epica saga familiare e un orologio bellissimo e vivido, essendo stato girato interamente in esterni in India. Le location delle riprese includevano Lucknow e le atmosferiche concerie di Kanpur.

Ambientata in India negli anni '50, la serie segue la studentessa universitaria Lata, che ottiene l'indipendenza in tandem con il suo paese d'origine. La sua madre invadente è determinata a trovarle un ragazzo adatto da sposare, ma alla fine è la decisione di Lata, che sceglie tra tre corteggiatori molto diversi: un poeta, uno studente e un calzolaio. La sottotrama della serie è incentrata su Maan, il fratello del cognato di Lata, e che si innamora di una cortigiana - un amore che porta alla violenza e alla discesa nel sospetto e nella follia gelosa. Il cast include una serie delle più grandi star di Bollywood, tra cui la leggendaria attrice Tabu e il protagonista Ishaan Khatter, che interpreta l'edonista Maan. La serie è anche scritta dal maestro del dramma in costume, Andrew Davies, le cui altre opere includono Orgoglio e pregiudizio, Guerra e pace e Sanditon. – Flora Carrà

Il serpente

Il serpente

BBC

Questa coproduzione è andata in onda per la prima volta sulla BBC come il loro prestigioso dramma di Capodanno all'inizio del 2021 ed è ora disponibile integralmente su Netflix. L'attuale mania per il vero crimine trova una svolta negli anni '70 in The Serpent , una drammatizzazione della vita di Charles Sobhraj che fu il principale sospettato nell'omicidio di almeno dodici viaggiatori occidentali lungo il Sentiero Hippie tra il 1963 e il 1976. In cinque o sei paesi per oltre vent'anni, la serie limitata è un'odissea criminale davvero giramondo che descrive in dettaglio come Sobhraj si è guadagnato il soprannome di Il Serpente scivolando costantemente nelle grinfie della polizia, conducendo numerose elaborate fughe di prigione e rimbalzando tra i confini con uno stuolo di furti rubati. passaporti.

Un agghiacciante Tahir Rahim ruba la scena con la sua interpretazione sobria e rettiliana di Sobhraj, ma Jenna Coleman di Victoria gli dà una buona corsa per i suoi soldi come devota seguace Marie-Andrée Leclerc. Billy Howle di MotherFaherSon interpreta il devoto diplomatico olandese che dedica la sua vita a un inseguimento al gatto e al topo con il criminale, con la star di Les Misérables Ellie Bamber che completa il cast nei panni di sua moglie e collega investigatrice. In effetti sembra che alcuni accenti loschi e un po' troppo tempo che saltellano siano gli unici difetti in questa avventura criminale internazionale - altrimenti The Serpent rimane un esame snervante di un serial killer serpentino, un focus ossessivo sulla cattura di lui e gli atteggiamenti e l'apatia del tempo che gli ha permesso di farla franca. – Daniel Furn

L'OA

L'OA

È difficile da classificare L'OA a volte. Durante i 16 episodi vedrai elementi di mistero, thriller, fantascienza, fantasy e teen-drama, ma quello che è è geniale. La serie complessa e di costruzione è stata creata da Brit Marling (che guida anche il cast) e Zal Batmanglij che aveva pianificato cinque parti, ma purtroppo ne ha ottenute solo due. Tuttavia, l'accattivante storia di Prairie Johnson è imperdibile.

Prairie era scomparsa da sette anni e si è presentata in modo del tutto inaspettato con la sua cecità guarita. Portando alcune brutte cicatrici, la sua famiglia cerca disperatamente di strapparle la sua storia. Ora con il nome di The OA, si connette con persone che hanno avuto un'esperienza simile a lei mentre rivelavano la sua terrificante storia. Ti consigliamo di concentrarti su questo, ma ne vale assolutamente la pena. – Helen Daly

L'arancione è il nuovo nero

L'arancione è il nuovo nero

L'arancione è il nuovo nero non è solo la serie originale più vista di Netflix, ma anche la più lunga - e se questo non ti tenta, allora permettimi di continuare. La serie pionieristica di Jenji Kohan è famosa per aver infranto i confini, raccontare storie di umanità e il suo fantastico cast. Seguiamo Piper Chapman di Taylor Schilling, una donna sulla trentina che viene condannata a 15 mesi in un carcere di minima sicurezza dopo aver contrabbandato droga. Quando arriva al penitenziario di Litchfield, trova un eccentrico gruppo di detenuti, tutti con storie personali e uniche da raccontare.

Le alleanze si formano, si rompono e si mettono alla prova nel corso delle sette stagioni, con Piper costantemente al centro della storia. Mentre prosegui nella storia, riderai, piangerai e avrai il cuore spezzato mentre la serie approfondisce alcuni argomenti difficili tra cui corruzione, privatizzazione delle carceri, discriminazione razziale e sessismo. Per dirla semplicemente, Orange Is the New Black non è solo una TV imperdibile, è una visione essenziale. – Helen Daly

L'Accademia degli ombrelli

Aidan Gallagher interpreta il numero cinque in The Umbrella Academy su Netflix

Basato sulla graphic novel di Gerard Way e Gabriel Bá, The Umbrella Academy segue una famiglia adottata di disadattati super-potenti, le cui imprese come eroi bambini li hanno lasciati feriti, traumatizzati, morti o semplicemente delusi nonostante le loro incredibili capacità.

Costretti a tornare insieme dalla morte del loro crudele padre, i fratelli Hargreeves – interpretati da Elliot Page, Robert Sheehan, Tom Hopper, David Castañeda, Emmy Raver-Lampman, Aidan Gallagher e Justin H. Min – inciampano in una missione per salvare il mondo in ai giorni nostri, prima di essere catapultati indietro nel tempo e costretti a rifare la stessa cosa nella Dallas degli anni '60 durante la seconda stagione (superiore).

Nominata come una delle serie più amate di Netflix (apparentemente 43 milioni di spettatori hanno trasmesso in streaming almeno una parte della seconda stagione, rendendolo il sesto spettacolo più popolare del 2020) e con la terza stagione attualmente in cantiere, gli spettacoli on demand non ottengono molto più grande di questa offerta peculiare.

La lezione della Umbrella Academy è chiara: tutta la super forza, il controllo mentale e la negromanzia del mondo non possono rovinarti più della tua famiglia. E tra tutta l'azione, gli scherzi oscuri e la morte c'è qualcosa di molto dolce in questo. – Huw Fullerton

lavorare da casa inserimento dati

Specchio nero

Fionn Whitehead come Stefan (Netflix)

Dire che Specchio nero è uno dei più grandi programmi TV mai realizzati sarebbe fargli un disservizio. Sempre attuale, tagliente e delicatamente terrificante, la serie di Charlie Brooker è fiorita da quando è arrivata su Netflix nel 2016. Tutti gli episodi sono a tua disposizione sul gigante dello streaming e ti consigliamo davvero di vederli tutti. Nonostante siano solo 21 episodi, uno speciale e un film, ogni singolo episodio è unico e completamente uguale al precedente.

Brooker e la sua co-showrunner Annabel Jones esplorano la società moderna, mettendo in discussione concetti come il pericolo delle nuove tecnologie, il mondo oscuro della celebrità e persino la riforma carceraria andata a male, ritraendo sempre un mondo distopico che in realtà è più la vita reale di quanto tu possa mai pensare (o sperare) possibile. Inoltre, non perdere Bandersnatch, la tua occasione per scegliere il tuo destino in un formato completamente rivoluzionario. – Helen Daly

Vendo Tramonto

Vendo cast di Sunset

Netflix

Un successo a sorpresa dell'anno scorso è arrivato sotto forma di Vendo Tramonto , un reality show televisivo incentrato sul The Oppenheim Group di Los Angeles. Il gruppo opera nelle zone più ricche di Los Angeles vendendo case multimilionarie a chi ha la fortuna di permettersele. Il glamour è alto ovunque con più paia di Louboutin di quante possiamo contare su entrambe le mani, e gli outfit invidiabili sono un must. Ma la cosa più affascinante di Selling Sunset è il dramma.

La serie è piena zeppa di pettegolezzi che nemmeno i Kardashian potrebbero produrre e ci sono abbastanza pugnalate alle spalle per tenerti bloccato per tutte e tre le stagioni. Ci sono matrimoni, bambini, litigate e alcune proprietà seriamente costose che potrebbero costituire la ricetta perfetta per un reality show. Sintonizzati prima che l'attesissima nuova serie arrivi più avanti nel 2021. – Helen Daly

La corona

La corona S4. L'immagine mostra: il principe Carlo (JOSH O CONNOR) e la principessa Diana (EMMA CORRIN)

Naturalmente, non possiamo mai essere davvero sicuri dell'equilibrio tra realtà e finzione in questa serie, ma quanto sia emozionante dare uno sguardo dietro le porte del palazzo, nelle vite private di una delle famiglie più famose del mondo. Claire Foy e Matt Smith hanno dato il tono con le loro straordinarie interpretazioni di una giovane Elizabeth e Philip la cui relazione deve sopravvivere alle pressioni del dovere e allo sguardo pubblico, e Vanessa Kirby ha fatto innamorare il mondo di una complessa principessa Margaret. Con il passare degli anni, Olivia Colman ed Helena Bonham Carter guidano il cast in una nuova era della monarchia, con Josh O'Connor ed Emma Corrin che danno vita al difficile matrimonio del principe Carlo e della principessa Diana. Nominato per più premi di quanti i produttori possano contare, questo spettacolo è stato un punto di svolta per Netflix, portando prestigio, consensi e un pubblico completamente nuovo, che per la prima volta stava immergendo le dita dei piedi nelle acque dei servizi di streaming solo perché voleva vedere La corona . Splendidamente recitato, sontuoso e con un budget enorme, offre una nuova visione allettante di un mondo che pensavamo di conoscere e delle persone le cui vite abbiamo seguito così da vicino, da lontano. - Emma Bullimore

Anna con la E

Serie Netflix Anna con la E è l'ultimo adattamento del romanzo classico del 1908 di Lucy Maud Montgomery, Anne of Green Gables. Tuttavia, lo spettacolo si è immediatamente distinto dalle versioni precedenti dello schermo per aver affrontato questioni più grintose, inclusi traumi e abbandono di bambini, estratti dal sottotesto del libro originale. La serie di tre stagioni segue Anne Shirley (Amybeth McNulty), una fantasiosa orfana dai capelli rossi adottata da un fratello e una sorella anziani che vivono nell'Isola del Principe Edoardo, nella loro fattoria ancestrale Green Gables. I Cuthbert, Marilla (Geraldine James) e Matthew (R. H. Thomson), avevano pianificato di adottare un bambino orfano per aiutare nella fattoria, ma invece Anne arriva per caso, sconvolgendo le loro vite. Anne è furba, ma è anche scervellata, sensibile agli insulti e incline agli incidenti, con conseguenti innumerevoli graffi e un primo incontro piuttosto drammatico con un giovane di nome Gilbert Blythe (Lucas Jade Zumann). La showrunner Moira Walley-Beckett ha sceneggiato la prima stagione, ed è stata affiancata da un team di sceneggiatrici tutto al femminile nelle stagioni successive. La serie è stata presentata per la prima volta nel 2017 e ha funzionato per un totale di tre stagioni. Puoi guardare l'intera serie dall'inizio alla fine su Netflix ora. – Flora Carrà

Troppo caldo da maneggiare

Quando si tratta di spettacoli di appuntamenti, non molti si avvicinano a Love Island. Con la sua line-up stellare di single, sfide folli e colpi di scena che mescolano sempre il piatto, è probabilmente la crème da la crème dei reality show. Quindi, quando abbiamo visto il trailer di Troppo caldo da maneggiare – che in pratica è Love Island meno il contatto fisico – pensavamo che non avesse possibilità!

Avanti veloce fino al finale della serie, dove i single super sexy hanno avuto modo di scoprire quanto dell'originale premio in denaro di £ 100.000 avevano perso per aver infranto le regole (toccandosi o baciandosi l'un l'altro) e chi si sarebbe portato a casa ciò che era rimasto di esso, e non ne abbiamo mai abbastanza dello spettacolo.

Dalle concorrenti che infrangono le regole di proposito (sì Hayley e Francesca, stiamo parlando con te) ad altre che formano quelle che sembravano relazioni promettenti, mentre Rhonda si è aperta a potenziali date sull'essere una mamma single, ci siamo innamorati dello spettacolo letteralmente da un giorno all'altro –è abbastanza facile abbuffarsi con solo 10 episodi.

E con una nuova serie in arrivo che include un cast completamente nuovo, quale modo migliore per iniziare che guardare la prima serie. Credimi, non rimarrai deluso. – Grace Henry

Morte in paradiso

Se stai passando una brutta giornata, quale fuga migliore di un viaggio nell'isola immaginaria caraibica di Saint Marie? Certo, potrebbe esserci almeno un omicidio per episodio, ma questo dramma poliziesco spensierato è sempre un orologio divertente. Morte in paradiso originariamente interpretato da Ben Miller nel ruolo del detective inglese DI Richard Poole, ma da quando ha lasciato lo spettacolo abbiamo avuto altri tre attori principali finora in dieci stagioni: Kris Marshall, Ardal O'Hanlon e Ralf Little ( la stella attuale). Ogni nuovo arrivato si è rivelato brillante nel risolvere misteriosi omicidi, aiutato dalla loro fidata squadra di poliziotti francesi e caraibici alla stazione di polizia di Honoré. E anche se i membri del cast vanno e vengono, l'appello centrale dello spettacolo rimane lo stesso: avviene un omicidio e l'ispettore viene chiamato per capire chi ha ucciso la vittima. Viene identificato un piccolo gruppo di sospetti, ma il tutto sembra inspiegabile. Poi! Il nostro ispettore ha un'onda cerebrale, risolve l'omicidio e riunisce tutti per rivelare chi è. – Eleanor Bley Griffiths

Ginny e Georgia

Ginny e Georgia

Netflix

Se sei un fan di Una mamma per amica, allora devi guardare Ginny e Georgia. Con una premessa molto simile, guardando alla difficile relazione madre e figlia tra la giovane mamma Georgia (Brianne Howey) e la sua forte figlia adolescente Ginny (Antonia Gentry), la serie Netflix ricorda molto il dramma degli anni 2000. Tuttavia, Ginny and Georgia è molto più di una serie sulle dinamiche imbarazzanti tra genitori e figli, con episodi della durata di un'ora che toccano molteplici questioni dalla sessualità, alla disabilità, all'autolesionismo e alla razza.
Come ragazza di razza mista, Ginny affronta numerose microaggressioni nella piccola città del New England in cui si sono trasferiti come famiglia, insieme al fratello minore di Ginny, Austin.
La serie si presenta anche come un dramma criminale con Georgia – che ha avuto una vita davvero dura ed è scappata dalla madre tossicodipendente e dal patrigno violento quando era solo un'adolescente – coprendo le sue tracce, dopo la misteriosa morte del suo ultimo marito.
Con molti momenti esilaranti e commoventi, Ginny e Georgia è un dramma adolescenziale spensierato, ma non è nemmeno con alcuni argomenti molto pesanti in tutto. Tuttavia, la serie ci riporta sempre in un luogo di calore con Georgia che va in capo al mondo per proteggere i suoi figli - assolutamente da guardare se me lo chiedi! – Grace Henry

Come farla franca con l'omicidio

Come farla franca con l'omicidio

Con numerosi premi e riconoscimenti televisivi, è sicuro dire che Peter Nowalk ha colpito l'oro con l'acclamato dalla critica Come farla franca con l'omicidio , che ha debuttato nel 2014. Con protagonista l'attrice vincitrice dell'Emmy Award Viola Davis, che è diventata la prima donna di colore a vincere un Emmy in prima serata per il suo ruolo di professoressa di legge senza fronzoli Annalise Keating, HTGAWM deve essere uno dei migliori thriller legali che c'è!

Come suggerisce il titolo, segue Keating che lavora in una prestigiosa università di Filadelfia, che con cinque dei suoi studenti viene coinvolta in un complotto per omicidio.

Mentre la Davis è impeccabile nei panni del complesso personaggio di Keating, che combatte i suoi problemi con l'alcol, la sessualità e così via, abbiamo anche un cast corale quando si tratta dei suoi studenti conosciuti come The Keating Five.

Vediamo la star di Harry Potter Alfred Enoch come l'adorabile orfano, Wes Gibbins, Jack Falahee come l'ambizioso, ma a volte egoista Connor Walsh, Aja Naomi King come studente schietto, Michaela Pratt, Matt McGorry come Asher Millstone - che inizia la serie completamente ignaro di il suo privilegio bianco – e Karla Souza come la testarda, Laurel Castillo.

E se ciò non fosse abbastanza per coinvolgerti, abbiamo anche Shonda Rhimes di Bridgerton come produttore esecutivo. C'è anche un incrocio con Scandal nella stagione 7 – sì Olivia Pope e Annalise Keating erano insieme in un'aula di tribunale. Parliamo di Black Girl Magic! – Grace Henry

Bridgerton

Daphne Bridgerton e Simon Bassett (Netflix)

Netflix non aveva molta reputazione per i drammi in costume fino a poco tempo fa (a meno che non si conti The Crown, che sta precipitando verso i giorni nostri). Ma tutto è cambiato nel Natale di lockdown del 2020, quando il mondo aveva bisogno di un po' di allegria. Babbo Natale ha consegnato la serie più gloriosa sul servizio di streaming il 25 dicembre, giusto in tempo per farci guardare con i nostri barattoli di Quality Street. Basato sui famosi romanzi di Julia Quinn, Bridgerton si concentra su otto fratelli in cerca d'amore nella scintillante Regency London. La prima a incontrarla è Daphne, interpretata da Phoebe Dynevor, che inizia una finta storia d'amore con il fumante Duca di Hastings, noto anche come star emergente e potenziale Bond Rege-Jean Page. Ma il loro spettacolo si trasformerà in romanticismo? Divertente e fresca, con esibizioni brillanti, costumi sontuosi e una colonna sonora moderna, la serie è una gioiosa distrazione dalla vita di tutti i giorni ed è stata una tempesta. Tanto che è già stato commissionato fino alla quarta stagione, anche se Rege-Jean Page ha annunciato che non tornerà (boo). Ogni serie si concentrerà su un fratello diverso in cerca di un coniuge. - Emma Bullimore

Ackley Bridge

Abbiamo passato anni a vagare su e giù per i corridoi, appesantiti da zaini di grandi dimensioni e cercando di evitare di commettere errori sociali, quindi non c'è da meravigliarsi che i drammi scolastici come Waterloo Road attirino sempre una base di fan immediata e ampia. Mentre Sex Education di Netflix ha il fattore cringe delle relazioni tra adolescenti bene e veramente inchiodato per ora, Ackley Bridge di Channel 4 ha molto più terreno da coprire. La storia inizia quando due scuole dello Yorkshire sono costrette a fondersi, scatenando rivalità e drammi istantanei mentre due comunità vengono unite. Non ha mai paura di affrontare argomenti complessi e scomodi, lo spettacolo continua ad affrontare trame su sessualità, razzismo e povertà, regalandoci anche momenti più leggeri e personaggi di cui innamorarsi. C'è anche un cast impressionante, con artisti del calibro di Jo Joyner, Sunetra Sarker, Paul Nicholls, Rob James-Collier e Amy-Leigh Hickman. Anche la star di Girls Aloud Kimberley Walsh si presenta come un'insegnante di netball, cosa si può volere di più?! Ma la parte migliore è che questo spettacolo ha una voce autentica e giovane, che non parla mai con il suo pubblico adolescente e trova modi per esplorare i problemi che contano per loro. - Emma Bullimore

Energia

Potenza stagione 6

Starz

Non è necessario amare i drammi polizieschi per essere in grado di salire a bordo con Power. Prodotto da Courtney A. Kemp in collaborazione con Curtis 50 Cent Jackson, segue le vicende del gangster riformato e proprietario di un nightclub Jamie (o Ghost a seconda di chi lo chiede), mentre cerca di allontanarsi dalla vita del quartiere e costruire il suo impero. Ma con strette alleanze, tra cui il suo migliore amico Tommy Egan, interpretato da Joseph Sikora, ancora molto in gioco – e anche usando i suoi affari per pulire i loro soldi sporchi – Jamie non è mai veramente in grado di allontanarsi dal crimine.

Uno degli spettacoli più apprezzati di Starz e uno degli spettacoli più visti della TV via cavo, Power è un vero gioiello, toccando vari temi dall'amore alla violenza, dalla droga alle gang.

Anche la colonna sonora è piuttosto illuminata, con l'iconica colonna sonora della star dell'R&B Joe praticamente in cima allo spettacolo, mentre canta: Dicono che questa è una grande città ricca, sono appena arrivato dalle parti più povere durante i titoli di coda. – Grace Henry

Gotham

Realizzare uno spettacolo ispirato a Batman che in realtà non potesse includere Batman - non è mai stato un compito invidiabile, il che lo rende ancora più impressionante Gotham in realtà è diventato uno spettacolo molto divertente nel corso delle cinque stagioni e dei 100 episodi trascorsi sui nostri schermi.

Con la giovane star David Mazouz che diventava il ruolo centrale di Bruce Wayne, Gotham ha gradualmente trovato i suoi piedi e si è cementata come una fonte di intrattenimento sorprendentemente stravagante.

Come spesso accade con gli adattamenti DC Comics, si potrebbe obiettare che la cosa migliore di Gotham sono i suoi cattivi. Dal ruolo nervoso di Robin Lord Taylor nei panni del Pinguino ai molteplici ruoli ispirati al Joker di Cameron Monaghan, Gotham trasuda performance esagerate che aiutano a dare vita alla città.

Anche se c'è l'occasionale disastro di un episodio (la stagione 1 ha davvero un cattivo chiamato Balloonman), vale la pena restare con Gotham fino alla fine. Non solo le performance e le trame migliorano, ma alla fine avrai anche un piccolo assaggio del Cavaliere Oscuro in persona. Potrebbe essere iniziata come una serie di Batman senza alcun Batman, ma Gotham è diventata uno spettacolo eccellente a sé stante, culminando in un finale memorabile che finalmente guadagna l'iconico mantello e cappuccio. – Rob Leane

Jessica Jones della Marvel

Krysten Ritter in Jessica Jones della Marvel (Netflix, HF)

Gli spin-off sul piccolo schermo del Marvel Cinematic Universe vivono ora su Disney Plus, ma vale la pena dedicare del tempo a scavare nell'era Netflix del progetto Marvel TV.

Nato dalla serie Daredevil con Charlie Cox (che vale anche la pena guardare), Jessica Jones potrebbe essere solo la migliore serie Marvel/Netflix del gruppo. È un peccato che non sia andata avanti, ad essere onesti.

In esecuzione per tre stagioni a 39 episodi, Jessica Jones è un fantastico mix di elementi piacevoli per i fan. Non solo ottieni un po' di azione dai superpoteri e una performance centrale amabilmente scontrosa di Krysten Ritter, ma ottieni anche una corrente sotterranea carica di emozioni, con la storia che approfondisce le lotte personali di Jessica e il suo supereroe che prende a calci nel culo.

La leggenda di Doctor Who, David Tennant, si esibisce in una performance incredibilmente malvagia nella prima stagione, dando vita al malvagio Killmonger, un assassino che controlla la mente che ha abusato di Jessica prima dell'inizio della serie.

Molto prima che The Boys di Amazon esplorasse il lato oscuro dei supereroi, la serie Jessica Jones della Marvel offriva un ritratto completo del disturbo da stress post-traumatico senza perdere di vista l'azione che i fan si aspettano dal genere.

Ritter ha ripreso il ruolo di Jessica per la travolgente miniserie Defenders, ma è davvero nella serie principale di Jessica Jones che vedi il personaggio al suo meglio. – Rob Leane

Linea di condotta

Cast di Line of Duty

BBC

Se non hai guardato Linea di condotta tuttavia, probabilmente sei stufo delle persone che chiedono, come hai fatto a non guardare Line of Duty? Ma seriamente: dovresti guardare Line of Duty. Giunto alla sua sesta stagione, il dramma segue le indagini di un'unità anticorruzione della polizia chiamata AC-12, guidata dal sovrintendente Ted Hastings (Adrian Dunbar), la cui migliore squadra include detective interpretati da Martin Compston e Vicky McClure. Ogni stagione, l'AC-12 indaga su un altro agente di polizia potenzialmente corrotto, interpretato da un attore di alto profilo: le guest star passate hanno incluso Thandiwe Newton, Keeley Hawes e Lennie James. Lo scrittore e showrunner Jed Mercurio si assicura che lo spettacolo sia teso (pieno di colpi di scena) e denso (pieno di informazioni), ma gli spettatori vengono ricompensati per aver prestato attenzione - poiché una storia generale sul crimine organizzato e la corruzione della polizia viene infilata attraverso Line of Duty dal all'inizio. La quinta stagione è su Netflix e puoi trovare tutti gli altri episodi su iPlayer. – Eleanor Bley Griffiths

Gli Irregolari

Henry Lloyd-Hughes nei panni di Sherlock Holmes in The Irregulars (Netflix)

Con così tante interpretazioni diverse su Sherlock Holmes consegnate nel corso degli anni, la nuova interpretazione di Netflix del famoso investigatore va in rovina con non una ma due interpretazioni revisioniste sulla più grande creazione di Arthur Conan Doyle, immergendolo in un mondo fantastico e mettendolo da parte a favore di personaggi secondari delle storie originali.

Nello specifico, Gli Irregolari segue una banda di adolescenti senzatetto assunti dal dottor Watson (Royce Pierreson) per indagare su strani crimini mentre Sherlock Holmes (Henry Lloyd-Hughes) è indisposto. Allo stesso tempo, questa riformulazione della storia è accompagnata da una rivisitazione soprannaturale del parco giochi vittoriano di Holmes, attingendo dall'interesse ben documentato di Conan Doyle per il fantastico (e alcuni dei suoi racconti soprannaturali) in contrasto con la mente razionale del suo grande detective .

L'effetto finale potrebbe essere un po' un pasticcio, ma ancorato alle performance vincenti delle star più giovani (tra cui Harrison Osterfield, Thaddea Graham, Darci Shaw, Mckell David e Jojo Macari) e alle divertenti storie dei mostri della settimana, The Irregulars finisce come un'avventura fantasy avvincente anche se leggermente irregolare.

Tuttavia, se stai solo aspettando di vedere la nuova versione di Sherlock di Lloyd-Hughes, potresti avere un po' di tempo per passare il tempo: questo particolare detective non sarà a Holmes almeno fino a metà della serie. – Huw Fullerton

Peaky Blinders

I drammi non diventano molto più eleganti di Peaky Blinders . Ambientato a Birmingham tra le due guerre mondiali, segue le gesta della famiglia criminale Shelby, guidata da Cillian Murphy nei panni di Tommy Shelby, tornato dalle trincee per conquistare Birmingham (e oltre). Lo spettacolo varrebbe la pena guardare solo per Helen McCrory, che ha interpretato il ruolo della matriarca della banda Polly Gray; ha rubato ogni scena in cui si è mai trovata e mancherà molto alle legioni di fan dello show. Nelle prime cinque stagioni, McCrory e Murphy sono stati raggiunti da attori tra cui Sam Neill, Paul Anderson e Sam Claflin, mentre lo scrittore dello show Steven Knight ha costruito una storia intorno a guerre tra bande, socialismo, fascismo, povertà, violenza, comunità, classe, famiglia, e il costante scrabble di Tommy Shelby per battere i suoi nemici e salire in cima. Ma non importa quanto lontano lo abbia portato il suo viaggio, i demoni non sono mai molto indietro. La sesta e ultima stagione è in lavorazione e un lungometraggio sembra destinato a chiudere la storia. – Eleanor Bley Griffiths

lo stregone

Lancia una moneta al tuo Witcher, oh valle dell'abbondanza, oh valle dell'abbondanza, woah-oh-ohhh... lancia una moneta al tuo Witcher, un amico dell'umanità... eeeee-eeee!

Se non hai iniziato subito a canticchiare questa leggendaria canzone composta da lo stregone 's Jaskier (Joey Batey), quindi è giunto il momento di dare un'occhiata al dramma dei mostri fantasy di Netflix - e non solo per i ritmi malati (di liuto).

Interpretato da Henry Cavill nei panni del cacciatore di mostri mutante Geralt di Rivia, The Witcher usa una linea temporale contorta per raccontare tre storie parallele: le avventure di Geralt, la giovinezza e l'addestramento dello stregone Yennefer (Anya Chalotra) e i travagli della principessa Ciri di Cintra (Freya Allen) – mentre il mondo immaginario in cui vivono scende in guerra.

Ripieno di creature bizzarre, scene d'azione frenetiche (in particolare nel primo episodio) e un sacco di personaggi strani e meravigliosi, non sorprende che The Witcher sia diventato una delle più grandi serie di Netflix.

E anche i creatori del precedente videogioco Witcher, basato sulla stessa raccolta di romanzi della serie, erano probabilmente abbastanza contenti dell'uscita, dato che le vendite di The Witcher 3 sono aumentate del 558 per cento dopo il debutto della versione di Henry Cavill.

Quindi perché non dare un'occhiata a The Witcher: se non altro, avrai un nuovo verme incastrato nella tua testa. – Huw Fullerton

Morto per me

Morto per me

Assicurati di dedicare qualche ora a questo spettacolo, perché una volta che inizi a guardare non potrai più fermarti. Morto per me è una commedia drammatica avvincente che racconta la storia di due donne carismatiche ma molto diverse, unite da circostanze sfortunate per formare un improbabile doppio atto. Christina Applegate interpreta l'agente immobiliare e madre di due figli, Jen, il cui mondo va in pezzi quando suo marito viene ucciso in un incidente stradale. Non si fermerà davanti a nulla per trovare la persona che ha rovinato tutto. Judy (Linda Cardellini) vede la vita attraverso una lente molto diversa – anche se ha vissuto momenti terribili, è un'ottimista che vede il buono in ogni cosa. La coppia si incontra in un circolo di lutti e stringe un'amicizia, ma il dramma è in agguato proprio dietro l'angolo... Nominato per bracciate di Emmy, lo spettacolo brilla non solo per i suoi misteri elettrizzanti e i colpi di scena brillanti, ma anche per le sue due protagoniste femminili, che si sentono piacevolmente riconoscibili, intriganti e come se avessero vissuto vite reali. Stranamente lo spettacolo è prodotto da Will Ferrell, anche se l'umorismo è molto diverso da quello che assoceresti ai suoi film. - Emma Bullimore

Il tipo in grassetto

Il tipo audace – Pilota stagionale

Forma libera

Il tipo in grassetto , che è liberamente ispirato alla vita e al lavoro della produttrice esecutiva dello show Joanna Coles (ex chief content officer di Hearst Magazines), parla di tre donne millenarie che lavorano presso la pubblicazione globale Scarlet. Ma questo non è solo uno spettacolo sull'intenso e divorante labirinto dell'industria delle riviste. Mentre esplora le carriere delle donne, il dramma sul posto di lavoro e i dilemmi etici e morali che ne derivano, il vero punto cruciale dello spettacolo è la storia d'amore tra tre migliori amiche il cui legame è iniziato nell'armadio della moda di Scarlet. Jane Sloan, Kat Edison e Sutton Brady affrontano carriere frenetiche, relazioni romantiche, sessualità, razza, salute, felicità euforica e totale tragedia: candidamente, imperfettamente e, soprattutto, a braccetto. Cattura tutte e quattro le stagioni prima che The Bold Type torni su Netflix con la quinta stagione il 26 maggio 2021. - Anna Barry

Gomma da masticare

Michaela Coel in Chewing Gum

Canale 4

La serie originale di Channel 4 con Michaela Coel è gloriosamente divertente in quel modo scortese e imbarazzante in cui le commedie televisive britanniche si comportano così bene. Inoltre, se sei in ritardo alla festa quando si tratta di realizzare la grandezza di Michaela Coel, allora questa è un'altra delle sue serie in cui rimanere bloccato. Se ti è piaciuto I May Destroy You, prova questo. Chewing Gum segue le vicende della londinese Tracey che sta cercando di sfuggire alla sua educazione cristiana e di perdere la sua verginità. Affidabile e onesto in questo modo solo Coel sa come portare sul piccolo schermo. -Jo-Anne Rowney

non ortodosso

Non ortodosso – Netflix

Anika Molnar/Netflix

Non ortodosso può essere lungo solo quattro episodi, ma è comunque un pugno. La miniserie racconta la storia di Etsy, una donna ebrea di 19 anni che lascia il marito per sfuggire alla sua rigida educazione ebraica chassidica. Etsy finisce a Berlino dove sperimenta un modo di vivere completamente nuovo, fa nuove amicizie e si rende conto di quanto sia stata protetta. Nel frattempo, suo marito e suo cugino sono intenti a rintracciarla per riportarla a casa. Basato sul libro con lo stesso nome, Unorthodox offre uno spaccato della vita ortodossa attraverso i flashback e le esperienze di Etsy che lo rendono un avvincente binge watch. Sebbene a volte viri negli stereotipi, riesce sempre a tirarlo indietro grazie alla straordinaria performance di Shira Haas, che interpreta Etsy. -Jo-Anne Rowney

Schitt's Creek

Rose (Catherine O'Hara), Alexis (Annie Murphy), Johnny (Eugene Levy) e David Rose (Dan Levy)

Se ti sei mai sentito un pesce fuor d'acqua, Schitt's Creek è lo spettacolo che fa per te. La famiglia Rose finisce letteralmente nella città senza uscita di Schitt's Creek senza pagaia dopo che i loro affari hanno perso i loro soldi e sono stati costretti a rinunciare alla loro ricchezza. La sitcom easy-watch è stata scritta dal duo padre e figlio Eugene e Dan Levy che recitano anche nei panni del papà e del bambino sullo schermo Johnny e David.
Ma davvero, la star dello spettacolo è l'impeccabile Catherine O'Hara, che porta troppi outfit favolosi da contare e i più sfacciati visti sul piccolo schermo. Il suo tempismo è perfetto, la sua recitazione è gentilmente extra e potremmo davvero essere tutti un po' più simili a Moira. C'è un sacco di cuore, momenti davvero esilaranti e trama che non vorrai perderti. – Helen Daly

Cose più strane

Questo dramma di fantascienza ambientato e ispirato agli anni '80 ha trasformato la produzione della serie originale di Netflix sottosopra (scusa), diventando una pietra miliare della cultura pop e un vero successo di passaparola mentre i fan di tutto il mondo diventano ossessionati dagli strani avvenimenti di Hawkins , Indiana.

La memeificazione di questa serie a volte può distrarre da quanto sia calda, divertente e spaventosa Cose più strane può essere, pieno di bambini coraggiosi, mostri terrificanti e momenti di risate dall'inizio e continuando attraverso la sua seconda e terza stagione (certamente più frammentarie).

Originariamente seguendo la minaccia di un singolo mostro che scivolava da un'altra dimensione e affrontava una ragazza telecinetica chiamata Eleven (Millie Bobby Brown), l'ambito di Stranger Things si è ampliato nel corso degli anni per includere Mind-Flayer telepatici, storie d'amore adolescenziali, pubertà, moda, dolore E russi ignobili – così come un'interpretazione piuttosto travolgente della Storia Infinita alla fine della scorsa stagione.

Guardando al futuro, la quarta stagione è ancora in produzione, quindi perché non recuperare il ritardo prima del suo debutto – o se l'hai già vista, potrebbe essere giunto il momento per un aggiornamento. Ad ogni modo, è tempo di aprire ancora una volta la porta della curiosità... – Huw Fullerton

In vena di un film? Dai un'occhiata al i migliori film di Netflix da guardare subito . Vuoi vedere cosa c'è sugli altri siti di streaming? Dai un'occhiata al nostro i migliori programmi Disney+ guida o migliori film Disney+.

personaggi sabrina

Wi-Fi lento che ti interrompe lo streaming? Bandire il buffering con le migliori offerte a banda larga.